Il destino comune

Ho conosciuto Alessio Rega quando scelse di editare un mio libro sull’amore. Per la sua casa editrice era la terza pubblicazione in catalogo. Praticamente Alessio non era nessuno. Gli dissi, quando lo rividi, che “Les Flâneurs” sarebbe diventata la prima casa editrice in Puglia e lui mi rise in faccia, ma purtroppo per lui difficilmente mi sbaglio nelle profezie. Ho il dono di Cassandra, da bambino. Preannuncio fatti senza essere creduto, ma poi sempre accade che… Non sapevo che sarei diventato il direttore del suo magazine e che mi sarei…

Leggi

Addio, Alessandro!

Saltare i muri è innanzitutto un’esperienza individuale. Alla base di ogni viaggio c’è un fondo oscuro, una zona d’ombra che raramente viene rivelata, neanche a se stessi. Un groviglio di pulsioni e ferite segrete che spesso rimangono tali. Ma capita altre volte che ci siano dei viaggiatori che ne hanno passate così tante da esserne saturi. Sono talmente appesantiti dalla violenza e dai traumi che hanno dovuto subire, talmente nauseati dall’odore della morte che hanno avvicinato, da non voler fare altro che parlarne. Allora, in quei momenti, hanno bisogno di…

Leggi

Emanuela Papini racconta “Generazione Liga”: «Amore è la parola chiave»

Non è sempre vero che un cantautore rappresenti un’epoca, un pezzo di storia, ma è vero che possa diventare icona di un modo di pensare la vita. Luciano Ligabue, classe ’60, il rocker di Correggio, prima che icona è la colonna sonora di Generazione Liga (Einaudi), una raccolta di lettere e storie del suo pubblico (“il più bello di tutti”, cit.) curata dalla scrittrice Emanuela Papini. Libro che, è bene ricordarlo, ha fatto tappa anche oltreoceano e precisamente al Museo Italoamericano di San Francisco. Un mescolarsi di vita, un decamerone…

Leggi