La voce amica di Cosimo Argentina

Leggere tutti i libri che sono stati scritti in tutti i secoli, in tutte le latitudini terrestri, in tutte le lingue e dialetti… non è difficile ma proprio impossibile. Ci sono, però, dei testi e degli autori imprescindibili che fanno la differenza, parole che tirano fuori dal nostro marmo un’anima che neppure sospettavamo. “Cuore di cuoio”, “Beata ignoranza”, “Vicolo dell’acciaio”,”L’umano sistema fognario”. “Le tre resurrezioni di Sisifo re”, “Legno verde”, alcuni dei titoli, ma ovunque si posi lo sguardo, si è certi di pesca buona. Cosimo Argentina ha seminato brandelli…

Leggi

Ezio Varallo e le orme sulla sabbia

Qualche anno fa, nel terreno prospiciente allo stabilimento balneare che frequento, vidi uno scheletro umano usurato dal tempo e lasciato nella fossa dove era stato rinvenuto. Mi dissero che probabilmente fosse stato un contadino seppellito lì, un bracciante il cui corpo non interessava a nessuno, una fossa anonima senza altri elementi che quelle ossa. Doveva essere vissuto secoli fa, infatti le ossa erano talmente consumate da sembrare più impronte del terreno che veri e propri corpi materiali. Riguardando le foto di quel ricordo mi è sembrato di sentire la voce…

Leggi