Una prospettiva storica per i manager

Ci sono titoli che attirano l’attenzione per la loro bizzarria voluta: sono pensati per creare curiosità al lettore che gira tra gli scaffali di una libreria o che scartabella sul web alla ricerca di una buona lettura. Caporetto management. Dalla disfatta alla vittoria: la lezione di Armando Diaz per i manager moderni (Lupi editore) di Antonio Iannamorelli rientra, a un primo sguardo, a questa categoria, salvo ricredersi quando il lettore inizia a sfogliare effettivamente il testo: si tratta di una riflessione che parte da una prospettiva storica per trasformarsi in un’utile…

Leggi

I volti nuovi della sinistra made in Usa

Non solo il “vecchio” Bernie Sanders, rivelazione delle primarie del 2016 e padre della nuova generazione politica. Ma anche e soprattutto i volti nuovi da cui riparte il Partito democratico statunitense i figli appunto di Sanders. Candidati sconosciuti fino a pochi mesi fa, che ora sono chiamati alla grande sfida del voto di Midterm, il “tagliando” per ogni presidente a due anni dall’insediamento. I nomi di Alexandria Ocasio-Cortez, di Beto O’Rourke, di Cynthia Nixon sembrano destinati a lasciare il segno per i prossimi anni. Anche perché tra due anni si…

Leggi

Cari redattori culturali, evitate i libri di editori a pagamento

Meno libri, più qualità. Facile, no? Qualche giorno fa, un articolo su La Stampa ha attirato la mia curiosità: tirando fuori caustici artigli il responsabile di Tutto libri, Bruno Ventavoli, ha chiesto di stampare meno libri. Altrimenti il giornalista s’affatica, non ce la fa a sopportare questa sindrome di sommersione da pubblicazione. Uno tsunami di carta (cit.), di pagine romanzate in cui il naufragar non è affatto dolce. Proprio no. È una fatica immane, una giornata ansiogena con gli uffici stampa incalzanti, rei di fare il loro lavoro: proporre le…

Leggi