Roghi di libri

Che si tratti di fanatismo ideologico, sia esso politico o religioso, o una forma di censura di massa, la biblioclastia è una pratica che riporta l’uomo alle sue origini evolutive. Non c’è immagine più dolorosa di vedere un libro che brucia (nemmeno come espediente letterario: Pepe Carvalho, nato dalla penna di Montalbàn, ha infatti l’abitudine di bruciare libri nel caminetto). Certo in passato l’uomo è stato capace di fare altro e pare che Sigmund Freud, appena seppe che i suoi libri erano stati bruciati, abbia esclamato: «Come è avanzato il…

Leggi

“Indignazione”: un film da recuperare e un libro da leggere

Destino amaro quello di “Indignazione”, il bel film diretto nel 2016 da James Schamus (al suo esordio) e tratto dall’omonimo libro del maestro statunitense Philip Roth: in Italia, infatti, non ha trovato nessun distributore ed è uscito direttamente in dvd a novembre dello scorso anno. Eppure l’adattamento dal libro è stato sincero e accurato, e il film brilla per la sceneggiatura ricca di dialoghi memorabili, per i costumi e per le scenografie, impeccabili. Restando quasi del tutto fedele al messaggio che Roth ha voluto racchiudere nelle pagine del suo romanzo…

Leggi

Final Portrait

L’artista e il modello.  Il soggetto e il ritrattista. Stanley Tucci questa volta è alla sua quinta regia e non davanti la macchina da presa come (bravo) attore. Nell’apparente banalità della trama, l’artista qui è Alberto Giacometti (Geoffrey Rush) e il soggetto in posa il giovane scrittore statunitense James Lord (Armie Hammer). Per questo ritratto commissionatogli dallo scrittore, i due giorni previsti diventano diciotto, scanditi da conversazioni, riflessioni sull’arte, continue interruzioni, insofferenze, distrazioni, tele strappate, bar, bottiglie di vino, prostitute. Perché siamo di fronte a Giacometti, non uno qualunque. Classico genio…

Leggi