Tragica fine di un illustre accademico

Il 24 marzo 2018 è una data che non dimenticherò mai. Ho vissuto una triste separazione, l’abbandono doloroso di un compagno che aveva appena 40 anni e non riusciva più a sopravvivere dignitosamente. Negli ultimi tempi era stato costretto a ricevere trapianti, affidandomi dalla rete gli avevo affiancato un paio di badanti, ma la verità è che lo compativo e, sempre più spesso, lo ignoravo crudelmente. Lui non si faceva più capire, sembrava, per assurdo, che gli mancassero le parole; l’ultima volta gli ho fatto una promessa, falsa: “Un dì,…

Leggi

Delitti d’amore

Quando si parla di amore non si dovrebbe parlare di violenza. I due termini sono, infatti, da collocare agli antipodi: l’uno, l’amore, è un sentimento puro e costruttivo. L’ altro, la violenza, è un’azione che nasce dall’ odio, un sentimento contaminato e distruttivo. Non si spiegano quindi gli efferati delitti, le cui vittime sono fidanzate, mogli, amiche, mamme, figlie, professioniste, in una parola DONNE, le cui notizie turbano ormai la nostra quotidianità e ci lasciano sbalorditi e indignati come fosse, ogni volta, la prima volta. Oggi dunque parleremo di femminicidio,…

Leggi

L’ora, a scuola, di Sononsò

– Buongiorno, ragazzi. Fate attenzione e fate silenzio. Oggi vi spiegherò cosa significa ad libitum e Re-shoring… L’altra notte ho sognato che entravo in una classe e facevo il mestiere più allineato alle mie presunte virtù, il professore. Ma poiché è più facile imparare il mandarino che prepararsi al concorso per una cattedra, la materia che insegnavo era una mia invenzione. Non ricordo altro di quella supplenza onirica, ma sapendo che i sogni sono rappresentazioni di desideri sono risalito alle cause del vagheggiamento. Prima di addormentarmi avevo letto, attentamente, il…

Leggi