Ezio Varallo e le orme sulla sabbia

Qualche anno fa, nel terreno prospiciente allo stabilimento balneare che frequento, vidi uno scheletro umano usurato dal tempo e lasciato nella fossa dove era stato rinvenuto. Mi dissero che probabilmente fosse stato un contadino seppellito lì, un bracciante il cui corpo non interessava a nessuno, una fossa anonima senza altri elementi che quelle ossa. Doveva essere vissuto secoli fa, infatti le ossa erano talmente consumate da sembrare più impronte del terreno che veri e propri corpi materiali. Riguardando le foto di quel ricordo mi è sembrato di sentire la voce…

Leggi

Bella, Prof!: nuova edizione per il romanzo di Fabio Arduini

Certe Emozioni non si possono spiegare. Vanno direttamente vissute. Fabio Arduini, scrittore terracinese e prof di Italiano dell’Istituto “Santa Maria” di Roma, torna nelle librerie con la nuova edizione di “Bella, Prof!”, il suo romanzo di maggior successo, edito dalla Fides Edizioni dell’editore Alessio Rega, con la prefazione del giornalista Nicola Giampaolo e la postfazione del prof. Agostino Orilia. Il Romanzo, vincitore di premi e riconoscimenti internazionali (Premio Internazionale “Giulio Cesare” 2018 – “Cesira Doria Ferrari” 2019 – Maestro della Cultura 2013), racconta la quotidianità vissuta tra i banchi di…

Leggi

Versi randagi

Un “librino”, secondo la definizione di un noto giornalista, dalla copertina accattivante. Un cerchio e dentro una fanciulla che guarda in alto. Perché guardare in basso a volte dà la nausea. All’interno versi denominati “randagi”. Un aggettivo insolito, ma polisemantico, che rimanda immediatamenti a chi vive ai bordi di un sistema sociale insoddisfacente, a chi vuol sentirsi libero, senza padroni. La non apparteneneza garantisce spirito lieve, fuori da ogni calcolo, anarchica capacità di inseguire sogni, costante movimento verso pensieri e sentimenti profondi.   Questi versi di Alessandro Cannavale, nascono, a mio…

Leggi