L’estraneo perfetto

Le parole diventano adulte quando non hanno più bisogno di essere usate solo per riempire spazi, vuoti, buchi emotivi. La poesia diventa adulta quando rompe il patto con la finzione letteraria e ci restituisce la vita per quella che è. Complicata, straordinaria, intensa. La scrittura diventa adulta quando l’uomo che la compone non ha più paura di ciò che sente, vede, o ascolta mediante quel dono che solo un’innata e – a volte dolorosa – sensibilità permette. Tornato alla sua più antica passione, la poesia, Nicola De Dominicis, ci regala…

Leggi

Greg Stefanoni, “un personaggio brutto”

La notte padana, romanzo d’esordio di Paolo Risi, è un giallo stratificato, che combina a elementi tipici del noir (il fondo di critica sociale, l’ambientazione ombrosa, la crudezza delle vicende narrate) l’ironia della satira e il taglio introspettivo della narrazione in prima persona. Greg Stefanoni, protagonista e voce narrante, è, per usare un’espressione di debenedettiana memoria, un “personaggio brutto”, che riesce a toccare le corde dell’empatia del lettore fin dalle prime pagine proprio in virtù della sua inettitudine: Greg ha «una struttura psicologica rancorosa», una dipendenza dalla nicotina e dai liquori…

Leggi

Livio Romano

Nell’ambito dei seminari “Raccontare la Puglia. Parola di scrittore”, coordinato dalla professoressa Maria Rosaria Carosella dell’Università di Bari, abbiamo intervistato Livio Romano, scrittore e professore di scrittura creativa. Spesso e suo malgrado, lei è stato definito “scrittore salentino”. Cosa significa questo per lei, questo titolo quali piaceri e quali oneri comporta, secondo lei, e preferirebbe indossare un’altra maglia o sentirsi cittadino del mondo? Era piuttosto inevitabile che venissi definito ‘scrittore salentino’ così come è inevitabile che Magris è comunemente conosciuto come ‘scrittore triestino’. L’Italia è policentrica anche e soprattutto per…

Leggi