Ad Anna Serra, il terzo posto del Premio Giovane Holden

Anna Serra con il suo Come una randagia si è classificata al terzo posto nella categoria romanzo edito del Premio Letterario Nazionale Giovane Holden. Questa la motivazione: “Un inaspettato evento tragico della natura, travolge la vita della protagonista Emma, già provata e per nulla serena da quando ha incontrato una strana clochard che predice il futuro. Tra paura e angoscia, sotto le macerie, ripercorre a ritroso il passato, e mentre trascorre il tempo, rivive emozioni, dubbi, si pone interrogativi a cui non è riuscita a dare fino ad allora alcuna risposta,…

Leggi

Rosetta Pampanini. La voce che fece innamorare Toscanini

«La signorina Pampanini è una cantante completa, la cui voce è parimente bella nei suoi acuti, negli appassionati centri e nelle note gravi del suo registro; la fluidità del suo fraseggio non è soltanto mezzo di espressione ma anche squisito senso musicale». Così The Times salutava l’ennesimo trionfo di Rosetta Pampanini (1896-1973), una delle interpreti italiane più sofisticate e più potenti dei personaggi pucciniani.  Questo saggio di Mariano Argentieri si basa su fonti documentarie edite e inedite e ricostruisce la vita e l’opera della grande artista. «Era una persona cortese…

Leggi

Nessuno ti chiama per nome

“La terra è una proprietà, non un dono. Gli uomini si immaginano che i frutti vengano prodotti con lo stampo, quasi che fosse solo merito delle loro capacità. Il senso di proprietà delle cose va oltre il possesso stesso e ci tengono a farne sfoggio in ogni occasione. Sarà che questi proprietari non ci hanno altro, ma il più delle volte, dal loro argomentare, pare che ci abbiano il dominio persino sullo stupore di chi li ascolta.” Ci sono libri che, appena letti, ti sfiorano come una carezza e lasciano…

Leggi