Buon Natale all’insegna degli auguri scomodi di don Tonino Bello

La lettera degli auguri scomodi di don Tonino Bello “Tanti auguri scomodi” è  la più conosciuta e provocatrice, scritta dal vescovo salentino di Alessano (Le), durante il suo episcopato nella diocesi di Molfetta-Giovinazzo-Ruvo-Terlizzi e presidente di Pax Christi Italia. Una lettera scritta con parole profonde e intense che ci scuotono nel nostro egoismo e ci invita ad aprirci al mondo e a non essere indifferenti dinanzi alla povertà, all’emarginazione, alle ingiustizie che affliggono i nostri fratelli sfortunati dalle tristezze della vita. Don Tonino Bello inizia la sua lettera con il…

Leggi

AD10S, Diez

Non so se Maradona sia il più grande calciatore di tutti i tempi. Non credo sia nemmeno possibile stabilire, con rigore scientifico, un simile primato. Ed è, questa, una conclusione alla quale sono arrivato con la lente degli anni. Ogni calciatore è infatti figlio del suo tempo. E del suo calcio. Di certo, però, so che Maradona è stato unico. Ma qui non c’entra il matrimonio tra genio e sregolatezza, esaltato con fare un po’ retorico dal solito esercito di penne d’oca: si tratta, infatti, di un vizio comune a…

Leggi

L’arte della gioia

«Quando nella primavera del 1996» racconta Angelo Pellegrino nella Prefazione «balenò la possibilità di pubblicare per intero il suo libro, Goliarda, accingendosi a rivedere L’arte della gioia dopo vent’anni da quando l’aveva portato a termine, pose davanti a sé una sorta di cartello con le seguenti parole: “Sono passati trent’anni dal primo appunto su Modesta. Attenta, Goliarda, a non cadere nel tranello dell’autocensura”. Temeva che due decenni di rifiuti editoriali, e tre di convivenza con la protagonista del suo romanzo, potessero averle intaccato la forza dell’idea originaria, e di scivolare nel…

Leggi