Quando Mirò fece l’illustratore

Non tutti sanno che Joan Mirò oltre ad essere pittore noto fece anche l’illustratore di libri. E probabilmente in queste opere grafiche espresse tutta la sua vena più surrealista che lo avrebbe reso celebre in tutto il mondo. A questo periodo è dedicata la mostra – superbamente allestita e curata da Andrea Pontalti – dal titolo “Joan Mirò. Opere Grafiche 1948-1974” e che è possibile visitare nella suggestiva cornice del Castello Carlo V di Monopoli (Ba) fino al 15 luglio. Una mostra (inaugurata lo scorso 24 marzo) che sta ottenendo,…

Leggi

San Nicola è pop, il suo posto è la strada

“Vai a rubbare a San Nicola” è l’espressione con cui i baresi liquidano quelli che fanno richieste irrealizzabili. Da qualche giorno l’icona del Santo patrono della città è stata trasformata in un fumetto che, candidamente, invita tutti a smettere di essere pedanti e a lasciarlo in pace, almeno durante la sua festa. L’opera è di Eleonora Lella, che con questa trovata ha tolto l’aureola all’iconografia sacra e l’ha resa popolare, riportando i Santi nelle strade. Dopotutto chi vorrebbe passare tutta la vita in processione o nei portafogli facendosi in quattro?…

Leggi

Camelia, il “fior fiore” della letteratura

Avete mai assistito alla morte di una camelia, il fiore dell’amore? È commovente la sua agonia, perché non si sfalda, non si autoinfligge un inesorabile “m’ama, non m’ama” come accade per gli altri fiori, ma il calice e i petali si staccano insieme dalla pianta. Poi, piroettano nell’aria per alcuni istanti, si posano ai piedi dell’arbusto e il fiore resta lì, muto e intatto per qualche giorno, fino a quando gradualmente si ingiallisce e spira. Dunque, la camelia muore in silenzio, con rassegnazione, con dignità, proprio come accade alla “signora”…

Leggi