Il vizio di leggere, complice ABEditore con “Il kit del lettore impenitente”

Vi avevamo parlato di ABEditore in occasione dell’uscita delle Imbustastorie, favole e leggende di tutto il mondo in buste postali realizzate in collaborazione con La Bottega dei Traduttori, e torniamo a farlo a distanza di qualche mese perché questa casa editrice è una stacanovista del bello. Stavolta vi raccontiamo del nuovo progetto Il kit del lettore impenitente, con cui ABEditore ha pensato a tutto il necessario per rendersi complice di un vizio da cui non riusciamo proprio a uscire. Di cosa ha bisogno un lettore seriale? Di sicuro di un quaderno, su cui appuntare la wishlisto il wrap-up (sommario) dei libri finiti, e di una borsa in tela da portare con sè quando si fa shopping. Non si tratta di merchandising, perché il marchio di fabbrica della casa editrice rende questa idea una edizione limitata: ogni kit è numerato e realizzato con un lavoro di grafica e ricerca sui testi letterari che confermano l’attitudine quasi romantica di ABEditore, e quando una casa editrice è composta da veri innamorati dei libri lo si capisce subito.
Il quaderno e la borsa infatti sono la riproduzione di una pagina di giornale riservata agli annunci pubblicitari: volete smettere di fumare? Il metodo del Prof. Cosini farà al caso vostro; e che ne dite del sistema di videosorveglianza “Orwell” (geniale la richiesta di sottoscrivere la cookie policy) o di professionisti della disinfestazione “Samsa“? Pensateci, nel frattempo vi parliamo di uno dei segnalibri che troverete nel kit che a modo suo è una dichiarazione d’amore ai lettori: “Io sto morendo, ma Madame Bovary continuerà a vivere” e se Flaubert non si è fatto scrupoli dando alla nostra Emma della “bastarda”, ci ha pensato ABEditore a risparmiarle epiteti non di certo da gentiluomini. Anche se si dice che lo stesso autore, citato in giudizio per oltraggio alla pubblica morale, abbia dichiarato “Madame Bovary c’est moi“.

ABEditore è un alimentatore del nostro bovarismo, non soltanto per i progetti che sanno sempre sorprenderci, ma per la sua funzione di fortino culturale che divulga anche le produzioni di nicchia rivisitandole con una grafica sempre accattivante. E con “Il kit del lettore impenitente” ha fatto centro anche stavolta, perché hanno portato i libri finalmente al loro posto, nelle strade, nelle librerie, nei supermercati con la borsa, educando poi all’abitudine della scrittura con l’idea del quaderno. ABEditore fa cose pop-chic e noi non vediamo l’ora di scoprire quale sarà la loro prossima trovata!

Related posts

Leave a Comment