Camelia, il “fior fiore” della letteratura

Avete mai assistito alla morte di una camelia, il fiore dell’amore? È commovente la sua agonia, perché non si sfalda, non si autoinfligge un inesorabile “m’ama, non m’ama” come accade per gli altri fiori, ma il calice e i petali si staccano insieme dalla pianta. Poi, piroettano nell’aria per alcuni istanti, si posano ai piedi dell’arbusto e il fiore resta lì, muto e intatto per qualche giorno, fino a quando gradualmente si ingiallisce e spira. Dunque, la camelia muore in silenzio, con rassegnazione, con dignità, proprio come accade alla “signora”…

Leggi