Livio Romano

Nell’ambito dei seminari “Raccontare la Puglia. Parola di scrittore”, coordinato dalla professoressa Maria Rosaria Carosella dell’Università di Bari, abbiamo intervistato Livio Romano, scrittore e professore di scrittura creativa. Spesso e suo malgrado, lei è stato definito “scrittore salentino”. Cosa significa questo per lei, questo titolo quali piaceri e quali oneri comporta, secondo lei, e preferirebbe indossare un’altra maglia o sentirsi cittadino del mondo? Era piuttosto inevitabile che venissi definito ‘scrittore salentino’ così come è inevitabile che Magris è comunemente conosciuto come ‘scrittore triestino’. L’Italia è policentrica anche e soprattutto per…

Leggi

Degli esordi e altre storie

Nella mia (breve) carriera di editore sono entrato ormai in contatto con una vasta tipologia di autori. Si va da un estremo all’altro: da quelli che pensano di aver scritto il nuovo capolavoro mondiale della letteratura a quelli che invece, pur avendo scritto qualcosa di dignitoso, non hanno il coraggio di tirar fuori il manoscritto dal cassetto. Nel mezzo, una serie non indifferente di sfumature. Sembra che a volte io sia molto critico nei confronti degli scrittori in erba. Non è così, o meglio, la mia non è mai una…

Leggi

Di editoria e altre storie

Quando conosco un nuovo autore che mi propone un suo testo, una delle domande che di solito pongo è: “perché vuoi pubblicare?”. Talmente semplice che, forse proprio per la sua ovvietà, mette spesso in difficoltà il mio interlocutore. Le risposte che ricevo nella maggior parte dei casi sono poco convincenti, altre volte invece sono eccessive nella loro costruzione. Quello che però spesso colgo, soprattutto quando si tratta di autori emergenti, è la totale assenza di conoscenza del mondo editoriale e di tutte le sue dinamiche. Se scrivere per molti è…

Leggi